Quando all’inizio dell’Ottocento il Palazzo Vecchio apparve inidoneo alle nuove necessità del Comune, si provvide non alla costruzione di un edificio ex novo, ma all’adattamento di alcune case affacciate su Piazza San Michele. La Torre d’angolo, dei Malasemenza, che ospitava le carceri, doveva essere tagliata per essere incorporata nell’edificio. Alla fusione delle diverse strutture venne applicata la facciata che caratterizza il Municipio, ma, per fortuna, la Torre non fu abbattuta. Un particolare curioso: nel Seicento ospitava le carceri e alla sua base vi era la gogna ove venivano messi alla berlina i furfanti.

Fonte Comune di Albenga

Il Municipio