08 Novembre 2016

Fondazione Oddi: inaugurate le visite guidate al Complesso Archeologico di San Calocero

Vota questo articolo
(0 Voti)

 

Fondazione Oddi: inaugurate le visite guidate al Complesso Archeologico di San Calocero. Più di 60 persone hanno apprezzato le bellezze storiche del territorio ingauno.

 

Più di 60 persone hanno visitato martedì 1 novembre l'area archeologica di San Calocero al Monte di Albenga.

Il gruppo era composto principalmente da membri dell' Associazione Amici di San Pietro di Civate (Lecco), sede di un importante monastero dove durante il IX secolo sarebbero state portate le spoglie del santo martirizzato ad Albenga, e da Ingauni attratti dell'occasione.

Guidati dalla dottoressa Francesca Giraldi, archeologa nonché consigliere della Fondazione Oddi, e accompagnati dal dott. De Blasi, che si occuperà delle visite al sito d'ora in poi, i visitatori hanno potuto apprezzare la bellezza e la particolarità di un sito molto affascinante, grazie al quale è stato possibile aggiungere un tassello significativo alla storia di Albenga.

ll complesso di San Calocero è situato alle pendici settentrionali del Monte di San Martino, all’esterno della città murata di Albenga, in corrispondenza di un’area che ha goduto di un lungo periodo di frequentazione e restituisce evidenze dall'età romana imperiale. Esso è costituito dai resti di un recinto funerario romano, su cui si impiantò la chiesa martiriale tra il V-VI secolo, e un monastero in età medievale.

Il sito è balzato agli onori della cronaca in tempi molto recenti per due sepolture anomale, rinvenute durante le ultime campagne di scavo condotte dal Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana, e sulle quali si è tenuto poco tempo fa proprio a Palazzo Oddo, un convegno di caratura internazionale.

Al termine dell'escursione il gruppo ha fatto visita alla mostra Magiche Trasparenze in Palazzo Oddo per poi ripartire alla volta di Civate. Con l'apertura al pubblico del sito di San Calocero, combinata all'istituzione del biglietto unico cumulativo, si amplia notevolmente l'offerta culturale albenganese, rendendo la città più attrattiva ed accessibile per i turisti.

Con sentita soddisfazione da parte dell'amministrazione comunale, il sito sarà aperto due venerdì mattina al mese e sempre accessibile ai gruppi previa prenotazione. Per maggiori informazioni, consultare il sito www.scoprialbenga.it.

 

 

 

Letto 989 volte Ultima modifica il Martedì, 08 Novembre 2016 11:03