Città dell'olio

L’olivicoltura inguana occupa quei terreni meno idonei a coltivazioni più produttive come quelle orto-floro-frutticole. Le varietà sono: Taggiasca, Lavagnina, Razzola, Pignola, Colombaia, Rossese, Lantesca, Merlina e Mortina.  Dalla prima spremitura delle olive di varietà locali di olivo locali nasce l'olio extravergine di oliva ligure. L'olio ligure è insignito della Denominazione di Origine Protetta per le riviere. Le sue  qualità organolettiche, che lo rendono unico, sono le seguenti: olio fragrante, rotondo, dal fruttato non molto intenso e tendente al dolce sfumato, con retrogusto di pinolo o di carciofo crudo, con eventuale leggera percezione di amaro e/o piccante.

Le aziende dell'olio di Albenga